Charly's blog

Dubbio sindonico

Un rapporto tecnico dell’ENEA proclama l’autenticità della Sindone, ma è subito contestato da Query online [1]. Insomma, la polemica sulla Sindone non si placa. Al riguardo vorrei esprimere un dubbio che ho sempre avuto sul celebre telo.

Si suppone che il telo riporti il corpo di Gesù a seguito della Crocifissione. Ma quel era l’aspetto del Nazareno? Boh, i Vangeli non riportano una descrizione ma qualcosa si può dedurre. Appena nato Gesù fu costretto a fuggire in Egitto, come riporta il Vangelo secondo Matteo (2,13-15):

Essi [i Magi] erano partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: “Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo”. Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato dal Signore per mezzo del profeta: dall’Egitto ho chiamato il mio figlio.

Cosa si può dedurre da questo passaggio? Che con tutta probabilità la visione cinematografica di Gesù è infondata. Generalmente il Cristo viene rappresentato con fisionomia europea/occidentale, pelle chiara, talvolta persino con occhi azzurri. Ma se il bambin Gesù è potuto fuggire in Egitto è più logico presumere che il suo aspetto non si differenziasse da quello dei nativi.

E non solo. Giuseppe, il padre putativo, lavorava come falegname o carpentiere, la cosa non è del tutto chiara. Altrettanto problematico è il conto in banca della famiglia. Non poveri, ma neppure ricchi. Piccola borghesia? Sia come sia è plausibile supporre che Gesù abbia lavorato col padre. Morale: dovremmo avere a che fare con un uomo robusto, dalla pelle abbronzata e piuttosto robusto [2]. Non molto diverso dai professionisti odierni che lavorano nel settore. L’uomo della Sindone, invece, è un po’ diverso.

No?

Anche se l’immagine non è chiarissima, i lineamenti mi sembrano europei, non mediorientali. C’è addirittura chi ci vede il volto di Leonardo da Vinci! Il corpo appare, inoltre, non particolarmente muscoloso, specie nelle gambe e nelle braccia. Le mani appaiono troppo snelle e affusolate, inadatte per ricoprire mansioni lavorative. Delle due l’una: o Gesù ha aiutato il padre facendo l’impiegato, o mi sembra che quest’uomo poco si adatti all’immagine tradizionale del Cristo.

Un altro aspetto è l’altezza. La cifra precisa non è nota, c’è chi parla di quasi 190 cm [3], ma a quanto pare l’uomo della sindone era decisamente alto per l’epoca. Ma si tratta di un argomento su cui è meglio non dedurre alcunché: quanto può essere alto il figlio di un carpentiere? Nulla di rilevante, insomma.

In conclusione, se la Sindone si rivelasse originale, rimangono alcuni elementi che non mi tornano. In genere, però, si guarda più il telo che l’immagine impressa. Poi, per carità, ammetto che sono dubbi da profano.

[1] Cfr. http://www.queryonline.it/2011/12/28/una-fibrilla-per-la-sindone/

[2] In epoca pre post industriale il lavoro era faticoso e con lui la stessa vita quotidiana. Gesù era un predicatore itinerante, piuttosto esposto alle difficoltà della vita di ogni giorno.

[3] http://www.ilgiornale.it/interni/lultimo_segreto_sindone_cristo_era_alto_metro_e_87/08-06-2006/articolo-id=95309-page=0-comments=1

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 gennaio 2012 da in cronaca con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: