Charly's blog

Costa crociere, una metafora dell’Italia

Il recente disastro della nave da crociera di Cosa Crociere è nel suo piccolo una splendida metafora dell’Italia. Stando a quanto si è potuto appurare finora, il capitano alticcio [1] ha deciso di modificare la rotta, quella sicura per intenderci, per motivi scemi (“salutare” delle persone!). Una volta accaduto il disastro ha negato il fatto con i passeggeri, salvo poi abbandonare la nave piuttosto rapidamente. Non mancano ovviamente le lacrime e il dolore per le sfortunate persone decedute.

In pratica, uno che si crede più furbo se ne frega delle regole e delle procedure, davanti al danno nega tutto e poi pensa solo a scappare. Ora siamo alla fase del pentimento. Scommetto che quella del castigo non verrà mai. A differenza dell’intervista a Barbara D’Urso.

[1] Si vocifera di un litro di vino…

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 16 gennaio 2012 da in cronaca con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: