Charly's blog

Recensione libro. Spot politik. Perché la casta non sa comunicare

Viviamo in un mondo dominato dai media che ha dato una dimensione del tutto nuova al naturalissimo fatto che la vita è sia un processo di comunicazione sia un processo di vendita (di sé). Anche la politica non è sfuggita al dominio dei media con i relativi cambiamenti nel registro dei linguaggi e dei comportamenti. Quella italiana, come al solito, si è dimostrata piuttosto refrattaria ai cambiamenti tant’è che Berlusconi nel ’94 se ne avvantaggiò enormemente limitandosi ad adottare toni ed argomenti presenti nella politica americana da diversi decenni. Il libro SpotPolitik di Giovanna Cosenza dimostra che dopo due decenni la politica continua a non saper utilizzare in modo adeguato i media.

L’autrice porta diversi esempi: i volti dei cartelli elettorali, il linguaggio di Bersani e Vendola, il declino di Berlusconi, il celebre portale italiano per il turismo. Non manca la solita riflessione sulle donne e la pubblicità rientrando nell’alveo del post femmismo de’ noantri  degli ultimi anni, inserita in una riflessione più ampia sul mondo della pubblicità.

Che dire? Il libro è scritto abbastanza bene, gli esempi interessanti, ma il testo è limitato nella tematica e nell’argomentazione, nonché nelle dimensioni (200 pagine formato ridotto). È un libro divulgativo, privo della profondità dei testi di Westen, Lakoff, Ricolfi, Amadori. Si tratta, insomma, di un meritorio libretto introduttivo per chi è a digiuno dell’argomento più che un libro in grado di aggiungere qualcosa agli studi in corso. Se muovete i primi passi nel mondo della comunicazione leggetelo, altrimenti è una lettura più interessante la si può trovare nel blog dell’autrice.

Voto: 6/7. Un valido libro introduttivo in vista di testi più impegnativi.

G. Cosenza, SpotPolitik. Perché la casta non sa comunicare, Editori Laterza, Roma-Bari 2012, pp. 3-208; prezzo di copertina 12 euro.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 ottobre 2012 da in recensioni con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: