Charly's blog

Ipse dixit: Davide Serra, il finanziere e la battle royale

Intervista a Davide Serra e relative chicche [1]. La prima:

Abbatti le pensioni d’oro e quelle ordinarie, rendi licenziabili tutti quelli sopra i 40 anni. Così magari i giovani avranno una possibilità: costano meno e, lavorando, un domani potrebbero avere una pensione. Il mercato del lavoro è troppo rigido. La riforma Fornero ha provato a cambiare le cose. Era fatta male, ha bloccato i vecchi dentro e le aziende non hanno assunto i giovani. In Italia si era creata la flessibilità delle partita Iva e la Fornero l’ha tolta. Stavo valutando un’azienda che ha cinque negozi: quando c’erano i picchi di domanda prendeva lavoratori stagionali. Adesso non può farlo, troppa burocrazia. La vera debolezza dell’Italia sono i burocrati: tra i primi 10 mila ne licenzierei 5 mila.

Di per sé è la solita cazzata degli italiani non licenziabili. Peccato che il tasso di disoccupazione degli ultimi 2/3 anni sia praticamente raddoppiato e qualcosa non mi torna. E preferisco chiudere un occhio sull’abbattimento delle pensioni ordinarie come quella da 500 euro. Abbiniamo, allora, alla prima la seconda chicca:

Anche le aziende private sono piene di persone non più produttive e motivate, ma che non potranno essere licenziate. Ogni anno bisognerebbe mandare via il bottom five, il 5 per cento peggiore dei dipendenti. Non per ridurre il personale, ma per avere ricambio e un mercato del lavoro dinamico, con un sistema più efficiente con ammortizzatori fiscali mirati. Così tutti sono più motivati, va premiato il merito.

Ah, la battle royale! O se non leggete i manga, la vecchia e cara macelleria sociale. Qui abbiamo due balle:

_ il modello superfisso dei posti di lavoro
_ la guerra generazionale

Buttare a mare i 40 enni non risolve il problema della disoccupazione, semplicemente inverte la polarità della narrazione della lotta fra generazioni. Lotta che non esiste dato che gli under 35 sono il 52% del totale e gli over 35 il 48%, ma immagino che il nostro sia troppo impegnato a far soldi che a informarsi.
Per concludere vi propongo un giochino. Sto qua è accreditato come renziano e vi pongo un quesito: chi riesce a trovarmi le differenze con un programma di “destra”? Questo ipse dixit è dedicato a tutti quelli che si sono chiesti come mai i nazisti e i fascisti sono giunti al potere. Banale, quelli che li hanno preceduti ragionavano come Serra.

[1] Cfr. http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/01/davide-serra-finanziere-che-sussurra-a-matteo-renzi/639589/.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 luglio 2013 da in cronaca con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: