Charly's blog

Disoccupazione: aggiornamento primo trimestre 2014

L’Istat ha giusto rilasciato le ultime rilevazioni relative alla disoccupazione nel primo trimestre dell’anno in corso [1]. Ad aprile 2014 gli occupati sono 22.295.000 in diminuzione rispetto al mese precedente di 68.000 unità (0,3%) e di 181.000 rispetto all’anno precedente (0,8%). Il tasso di occupazione è pari al 55,4% in diminuzione dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,3% rispetto a dodici mesi prima. I disoccupati sono pari a 3.216.000 in diminuzione dello 0,4% (14.000) rispetto al mese precedente ma in aumento su base annua dello 5,4% (139.000), mentre il tasso di disoccupazione raggiunge soglia 12,6%. La disoccupazione giovanile sarà pari al 43,3%, ma in termini numerici i disoccupati sono 685.000. In pratica sono una minoranza all’interno del collettivo preso in esame (a spanne sarà un 22% del totale, percentuale più percentuale meno).

Per avere dettagli più precisi relativi all’età e al titolo di studio bisogna rivolgersi all’Annuario Statistico 2013 [2]. All’epoca la disoccupazione era pari a 3.113.000 unità. Ecco il dato disaggregato per età (dati espressi in migliaia):

Età Valore assoluto Variazione assolute rispetto al 2012 Variazione % rispetto al 2012
15-34 1.584 158 11,1%
35-49 1.091 147 15,5%
50+ 438 64 17,2%

Il dato degli under 35 e quello degli over 35 a grandi linee è lo stesso. Ecco per titolo di studio:

Età Valore assoluto Variazione assolute rispetto al 2012 Variazione % rispetto al 2012
Licenza media 1.418 169 13,5%
Diploma 1.348 161 13,6%
Laurea 346 39 12,8%

Ah, dedicato a tutti quelli che “gli italiani non vogliono più lavorare, mica come gli stranieri”: i disoccupati italici sono pari a 2.620, quelli stranieri 493 (dati espressi in migliaia). Il rapporto è di quasi 1:5 ma in Italia non abbiamo 10 milioni di stranieri (sono la metà). Un po’ sovra rappresentati, che dite?

Per la cronaca, i valori degli ultimi anni superiore ai tre milioni non si è mai avuto dal dopoguerra ad oggi. Se vi chiedete la componente demografica, eccola [3]:

1951 47.516
1961 50.624
1971 54.137
1981 56.557
1991 56.778
2001 56.996
2011 60.626

Morale? Siamo ai massimi storici.

[1] Cfr. http://www.istat.it/it/archivio/123888.

[2] Cfr. http://www.istat.it/it/archivio/107568.

[3] cfr.  http://www.dip-statistica.uniba.it/html/annali/2011/annali_2011/11-mastrorocco_salinas1.pdf.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 giugno 2014 da in economia con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: