Charly's blog

Diamo i dati: la spesa per la scuola

Alcuni anni fa, l’allora Ministro Gelmini ebbe a dire [1]:

Secondo il ministro “non è vero che noi spendiamo meno degli altri paesi, in alcuni casi spendiamo anche di più, ma spendiamo male. Dobbiamo abituarci a spendere meglio, come fanno tutte le famiglie italiane. Credo che sia dovere di un buon amministratore e di un buon governo la massima trasparenza nell’utilizzo delle risorse pubbliche”.

Vediamo se si può dire la stessa cosa al giorno d’oggi senza il rischio di essere sbertucciati. Prendiamo l’ultima edizione de Education at a glance  e vediamo la spesa in % del PIL dedicata all‘istruzione [1]:

Expenditure on primary to tertiary education as percentage of GDP

E quella in % della spesa pubblica:

Total public expenditure on primary to tertiary education as a percentage of total public expenditure

Vediamo, ora, la spesa per studente. Ecco la spesa per l’educazione primaria:

Expenditure per student, primary education

Ecco quella secondaria:

Expenditure per student, secondary education

E, infine, la terziaria:

Expenditure per student, tertiary education

E necessario un commento? Direi di no.

______________________________________________________________________________

[1] Cfr. http://www.ilgiornale.it/news/gelmini-scuola-spesa-fuori-controllo-s-confronto-basta.html.

[2] Cfr. http://www.oecd.org/edu/education-at-a-glance-19991487.htm.

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 gennaio 2016 da in Diamo i dati con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: