Charly's blog

Modelle sottopeso? Il problema non sono gli stilisti, il problema sono le donne senza personalità

Di tanto in tanto ritorna alla ribalta la polemica sulle modelle sottopeso soprattutto per opera delle modelle curvy [1]:

Sottopeso

L’accusa sarebbe quella di imporre standard estetici impossibili e dannosi per la salute psico-fisica femminile. Da qui la controffensiva con l’obiettivo di promuovere «un’ideale di donna che si avvicini alla quotidianità, che sia in salute, sorridente. Che sia portatrice di valori sani». Ma se vi dicessi che la questione è decisamente mal posta e che basterebbe molto meno?

 

—- Ma prima i maschietti —-

Prima di analizzare il mondo femminile prendiamo in considerazione quello maschile che, a dispetto di quanto si possa pensare, a sua volta ha le sue magagne estetiche. Se vi venisse offerta la possibilità di acquisire un fisico ideale senza la necessità di allenarsi, cosa scegliereste? Immagino che per la maggioranza dei maschietti le scelte possano ricadere fra uno dei seguenti:

 

Erik Neri

Erik Neri, atleta di Calisthenics. Da Youtube

Io di mio direi il leggendario Frak Zane:

ma non è un fisico a cui un natural possa aspirare e per lo stesso motivo non chiamo in causa Bob “The flawless marvel” Paris. Pertanto mi orienterei fra Neri e Reeves, entrambi natural o, comunque, un fisico ottenibile con anni e anni di allenamento.

Bene, adesso prendiamo in esame il sette volte Mr. Olympia Phil Heath:

Phil Heath

Phil Heath

C’è qualcuno che desidera un fisico (innaturale) del genere? Pochissimi, quasi nessuno vorrebbe avere lo stesso fisico di un bodybuilder, un cassonetto più largo che alto. Il bodybyulding non è uno sport perché non c’è un atto sportivo, è un contest di bellezza. E la giuria ha reso ben evidenti i criteri e lo standard estetico richiesti. Eppure il bodybuilding non se lo fila quasi nessuno, i modelli fitness hanno un maggior successo ma sono irreali fra doping, luci e Photoshop. La maggior parte degli uomini preferirebbe un fisico da statua greca rispetto a dopati o atleti alla strongman e sollevatori di pesi olimpionici.

Il che non toglie che per quanto un uomo possa desiderare quel tipo di fisico, in genere, la maggior parte non si sbatta per ottenerlo. I soliti dati Istat ci ricordano che [2]:

È pari al 45,9% la popolazione di 18 anni e più in eccesso di peso (35,5% in sovrappeso, 10,4% obeso), mentre il 51,0% è in condizione di normopeso e il 3,1% è sottopeso.

23 milioni 85 mila persone (il 39,2% della popolazione di 3 anni e più) dichiarano di non praticare sport né attività fisica nel tempo libero. Elevate le differenze di genere: è sedentario il 43,4% delle donne contro il 34,8% degli uomini.

Ma è ancor più divertente il fatto che uomini e donne non hanno in comune gli stessi standard estetici. All’uomo piace la statua greca, alle donne non tanto. Una ricerca ha chiesto a un gruppo di donne di definire il fisico più sexy scegliendo fra [3].

  • Brad Pitt;
  • un musicista secco;
  • un lottatore MMA mediocre;
  • la leggenda Mr. Frank Zane;

Ed ecco i risultati:

Brad Pitt was rated as having the sexiest male body by 73% of women. Even the women who didn’t vote for him still found him attractive, with 87% of women saying that he had a sexy physique.

In second place we’ve got the musician Henry Rollins, with 12% of women choosing him as their favourite, and 42% of women saying that he had an attractive physique.

The MMA fighter comes next, with 10% preferring his physique, and 37% saying that his physique was attractive.

In last place, with just 1% of the vote, we have three-time Mr. Olympia winner Frank Zane—famous for shifting the bodybuilding world away from mass and towards aesthetics. (Evidently there’s still some shifting to do before he lines up with what women are attracted to.)

A parte l’accordo su Brad Pitt, è evidente che in genere maschietti e femminucce non concordino molto sull’estetica maschile. Bene, e sapete una cosa? Che i giudici del Mr. Olympia possono premiare tutti i cassonetti del mondo, gli stilisti possono mandare in passerella tutte le mezze tacche che vogliono, le donne possono preferire tutti gli hypster che trovano ma alla fine la maggior parte degli uomini vorrebbe avere il fisico di una statua greca.

Gruppo-del-Laocoonte

Perché questa è la sintesi di bellezza, forza e agilità. D’altronde il fisico greco nasce sui campi di battaglia e nelle competizioni agonistiche, non sulle passerelle.

 

—- E poi le femminucce —-

Passiamo, ora, al piatto forte, il corpo femminile. L’aspetto che più mi diverte è che le donne affidano la definizione di bellezza femminile a stilisti… omosessuali. Che ne volete che ne capiscano di donne? Se mi venisse chiesto il corpo femminile perfetto risponderei con la pornostar ceca Connie Carter

Connie Carter

O la pornostar ceca Lucy Li

Lucy Li

Potri fare ancora altri nomi, come la modella tedesca Janine Habeck, ma direi che è chiaro qual è il mio bodytipe femminile preferito. Figure relativamente snelle ma non magrissime, corpo decisamente femminile, non particolarmente allenato ma comunque abbastanza condizionato. Quello che io vedo come curvy, per farla breve.

Il che non vuol dire, tuttavia, che non consideri una donna di grande bellezza la modella fitness Jamie Eason all’apice della sua carriera:

L’esatto opposto della Carter o della Habeck, più bassa, più magra e molto più atletica. Eppure è bella (con uno splendidio taglio di capelli)! Sempre fitness ma comunque prosperosa è la pornostar spagnola Nekane:

Anche qui, nulla da eccepire, no? Fra l’altro la Nekane è un esempio di quanto la genetica sia determinante visto che presenza di un seno prosperoso – e ricordiamo che il seno è tessuto adiposo – con una bassa percentuale di grasso corporeo. Anche la pornostar August Ames aveva una genetica simile per quanto si allenasse meno e solo dalla parti dei fianchi.

Ma torniamo alla Carter. Anche il mondo del porno ha i suoi premi, l’AVN Awards. Pur avendo una carriera molto lunga – classe ’88, ha iniziato da teenager – la Carter non ha mai vinto nulla, neppure nella categoria dedicata alle europee. Gli ultimi anni, invece, hanno visto la netta affermazione dell’australiana Angela White:

Di nuovo abbiamo un bodytype differente: non atletico, non slanciato, curvy nel senso attribuito dalla vulgata. Che a me non piace, per la cronaca, ma che a quanto pare piace a tutti gli altri, si pensi anche al bodytype di una Kim Kardashian.

I giudici del Mr. Olympia, ovviamente, devono dire la loro anche sulla bellezza femminile ed eccovi la dieci volte campionessa Iris Kyle:

Cari maschietti che leggete, voi chi preferite fra la Kyle e la modella Heidi Romanova?

Oppure prendiamo il bikini contest:

Che sono secche… e spesso rifatte. Il seno è tessuto adiposo, ricordate? Una simile definizione muscolare – bassa percentuale di grasso corporeo – non può che impattarvi. Ma di nuovo è un bodytype minoritario fra le preferenze dei maschietti.

E le modelle da passerella? Eccole:

Maschietto che leggi, chi preferisci fra la fanciulla in questione o quelle fin qui portate alla tua attenzione? Alla fine le uniche ossessionate dalle modelle da passerella sono le donne, non gli uomini!

Potrei andare avanti con altri esempi ma immagino che il punto sia chiaro: se nel mondo maschile occidentale la bellezza è più o meno incentrato sulla statua greca, nel mondo femminile la bellezza presenta una varietà di forme notevole. Io ho citato i mie canoni, ma un qualsiasi altro maschietto citerà altri nomi o altri bodytype. Trovare due maschietti che concordano sul canone femminile è presoché impossibile. Una donna intelligente, allora, dovrebbe partire dal proprio bodytype e lavorarci su senza guardare altre nicchie estetiche.

Se per caso la femminuccia di turno dovesse ritenere che per i maschietti è più facile, ehi, provateci anche voi. Vi dico solo che per avere un fisico da statua greca ci si deve allenare per anni, seguire diete più o meno rigide, niente alcol, tanto sonno. E una volta raggiunto lo scopo… continuare perché il fisico lo si deve mantenere. Avete mai provato ad allenare un gruppo muscolare fino al cedimento? No? Fatelo e poi mi dite.

Morale della storia? Che l’uomo si deve fare il culo in palestra, la femminuccia deve solo scegliere la sua nicchia estetica in base alla genetica di partenza.

 

—- Le modelle? E chi se le fila! —-

Cosa abbiamo capito fin qui? Che i miei gusti estetici sono minoritari ma essendo un adulto accetto differenti punti di vista e la totale mancanza di buon gusto delle altre persone. Ma, soprattutto, direi che è evidente che in ambito estetico non esiste una legge o un’autorità in grado di dettar legge. Il problema, allora, non sono gli stilisti omosessuali o i giudici grotteschi del Mr. Olympia che di bellezza femminile e maschile non capiscono niente, il problema sono le donne che perdono tempo dietro a personaggi del genere. Basterebbe avere una personalità in grado di dire “no, grazie” (oppure “ma che schifo!”).

Se poi passiamo al movimento curvy e compagnia cantante,abbiamo un’altra grana: invece di riconoscere la molteplicità di forme della bellezza femminile si finisce per osannare comportamenti dannosi per la salute e a promuovere l’obesità. E spesso e volentieri si finisce anche nel criticare chi accetta sacrifici e lavora duramente in vista del proprio obiettivo. La causa è l’ipocrisia che sminuisce l’aspetto fisico a favore di quello intellettuale: si può criticare duramente l’ignorante, ma non il debole che non si allena. Vai a capire il perché… salvo poi scoprire che il debole non ha neppure la forza fisica per difendersi.

L’ideologia della diversità ha poi portato un assalto all’impegno e al guadagno tramite il duro lavoro [4]:

Miss Germania 2020

Unito allo stupro della logica: «Da troppo tempo, alle donne non interessa lottare contro gli standard convenzionali di bellezza. La mia percezione di una donna ‘bella’ è la forza, il carattere e l’autenticità che emana».

Che è come dare la medaglia d’oro al lancio del giavellotto non all’atleta migliore, ma a quello con il carattere e l’autenticità. Se si accetta l’esistenza di persone più istruite perché studiano per anni e anni, per quale motivo avete tutti questi problemi con le persone che si allenano e mangiano decentemente?

 


[1] Cfr. http://www.elisadospina.com/blog/index.php/modelle-sottopeso-una-questione-non-solo-italiana-ecco-la-mia-petizione-online/

[2] Cfr. https://www.istat.it/it/archivio/202040

[3] Cfr. https://foxhoundstudio.com/blog/fitness-lifestyle/the-ideal-male-physique-what-girls-want-want-guys-want-to-be/

[4] Cfr. https://curiosandosimpara.com/2020/02/16/miss-germania-2020-oltre-gli-standard-di-bellezza-convenzionali/

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 marzo 2020 da in società con tag , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: