Charly's blog

Diamo i dati – L’andamento occupazionale di agosto 2021

Ad agosto notiamo un lieve flessione nei trend occupazionali  [1]:

Nonostante ad agosto il numero di occupati sia in calo per il secondo mese consecutivo, la forte crescita registrata nei precedenti cinque mesi ha determinato, rispetto a gennaio 2021, un saldo positivo di oltre 430 mila occupati; in particolare, i dipendenti sono cresciuti di 420 mila unità e il tasso di occupazione è più alto di 1,3 punti percentuali. Rispetto ai livelli pre-pandemia (febbraio 2020) il numero di occupati è inferiore di oltre 390 mila unità, il tasso di occupazione e quello di disoccupazione sono più bassi di 0,6 e 0,4 punti rispettivamente, mentre il tasso di inattività è superiore di 1 punto.

Ma lo scenario complessivo risulta essere positivo grazie alla ripartenza dell’economia.

Ma rimangono sul groppone 2,3 milioni di disoccupati.

Sul piano contrattuale abbiamo quasi 2,9 milioni di contratti a tempo determinato:

Sul piano anagrafico agosto non è un mese felice ma su base annuale i numeri sono comunque positivi.

Nel commento dell’Istat:

Tra luglio e agosto 2021, i tassi di occupazione e inattività mostrano andamenti simili per le diverse classi di età: il primo diminuisce in tutte le classi mentre il secondo cresce per tutti con l’unica eccezione dei 35-49enni. La disoccupazione è stabile tra i 15-24enni, aumenta nelle classi d’età centrali e cala tra i 50-64enni. Su base annua, l’aumento del tasso di occupazione è generalizzato, mentre la diminuzione del tasso di disoccupazione coinvolge tutte le classi di età tranne quella dei 50-64enni; il diffuso calo del tasso di inattività non si osserva tra i giovani di 15-24 anni.

[1] Cfr. https://www.istat.it/it/archivio/261687

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 ottobre 2021 da in Diamo i dati con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: