Charly's blog

Regole recensioni

Non credo a tutte le balle sull’estetica e su “quello è bello e questo non lo è”. Fondamentalmente ciò che piace ad uno può non piacere ad un altro, amen. Perché scrivere delle recensioni, allora? Per una cosa che si chiama vincolo di bilancio. In breve, se avete dieci fiorini d’oro potete spendere dieci fiorini d’oro e non di più. Partendo da questo presupposto le recensioni sono una guida su come spendere i vostri amati risparmi. Spiegando perché un libro, un film o un fumetto mi siano o non mi siano gustati spero di aiutarvi a farvene un’idea, giusto per valutare se spendere o meno gli sghei. In poche e più semplici parole: non scriverò qui sul bello o il brutto, ma su cosa sia piaciuto a me o meno. Sono opinioni sui gusti e come dicevano i latini: de gustibus non disputandum est. Se non condividete i miei gusti, nessun problema. Quindi non venite a rompermi le scatole. Sono gusti individuali!

Passiamo alla scala di giudizio.

10 e 9 = l’opera perfetta, degna per ogni palato. In linea con quanto scritto sopra non credo che un’opera siffatta esista. Un’opera perfetta, inoltre, nel suo campo potrebbe dire poco a tutti gli altri. Il più bel romanzo giallo mai scritto riscuote poco successo con l’amante dei romanzi rosa. In pratica il 10 non verrà mai assegnato. Al suo posto verrà dato il 9, simbolo della perfezione raggiunta nel suo campo.

8 = voto assegnato ad un ottimo prodotto che per motivi marginali (sviste o mancanza di originalità) non può aspirare a di più. Un ottima scelta, in ogni caso.

7 = qui i difetti e le sviste aumentano sia di numero sia di importanza. Se siete appassionati bene, sennò lasciate stare.

6  = troppi difetti, troppe sviste. Lasciate stare se dovete metterci i fiorini.

5 = i difetti e le sviste sono tali da inficiare il valore dell’opera. Girare alla larga!

4 = una schifezza.

3 e 2 = non credo che verranno mai assegnati. Avete presente quando si raggiunge il fondo? Si può sempre cominciare a scavare.

1 = solo per le opere non pervenute, come a scuola! In pratica non verrà mai appioppato a nessuno.

Verranno usati i decimali e le seguenti votazioni: – e +, ½ e / (voto tendente ad un altro: 5/6, tipo).

Nel caso dei film si adopererà anche la seguente scala:

_ degno del biglietto del cinema (voto 8 o 9)

_ degno del costo del noleggio (voto 7)

_ degno della visione via tv (voto 6)

– degno della visione con gli amici (detto anche: deridiamo questa boiata) (voto 5 in giù)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: