Charly's blog

Completare l’Unione Europea? (prima parte)

Vi invito a riflettere su queste parole di Sergio Romano [1]: Una buona parte del nostro tempo è impiegata a inseguire il peccatore o il dissidente di turno per correggere … Continua a leggere

5 luglio 2015

Ma la democrazia ha bisogno degli studi umanistici e artistici (seconda parte)?

Abbiamo visto l’altra volta che l’umanesimo è oramai poco più di un’etichetta e che persino le presunte materie umanistiche, in realtà, tali non sono. Rimane, allora, il quesito sul perché … Continua a leggere

28 giugno 2015

La tragedia Greca: Tsipras e la UE

Se si presta fede al senso comune il termine “tragedia greca” è sinonimo di massacro, bagno di sangue. In realtà è una visione errata dato che la tragedia è tale … Continua a leggere

21 febbraio 2015

Ars comunicandi: cos’è lo spin?

Se chiedete a un fisico cos’è lo spin vi risponderà così [1]: Lo spin è una proprietà intrinseca delle particelle e può essere interpretato come un momento angolare, in altre … Continua a leggere

5 febbraio 2015

La politica è lenta mentre il mondo corre?

Di tanto in tanto si leva l’allarme in merito alla lentezza dell’attività del Parlamento e dell’Esecutivo. Si argomenta che le sfide poste dalla globalizzazione non possono essere raccolte dalle istituzioni … Continua a leggere

21 novembre 2014 · 2 commenti

Recensione libro: La fine della storia e l’ultimo uomo, F. Fukuyama

Se si leggono i commenti a La fine della storia e l’ultimo uomo, l’opera più celebre di Francis Fukuyama, si scoprirà che la critica più comune è che la storia … Continua a leggere

30 ottobre 2014

Fenomenologia del politicamente corretto

Un annetto orsono, il Papa ha detto una cosa interessante [1]: “L’ipocrisia è il linguaggio proprio della corruzione”. I cristiani non debbono usare “un linguaggio socialmente educato”,  incline “all’ipocrisia”, ma … Continua a leggere

11 ottobre 2014

Sull’ignoranza dei politici

Fino a pochi anni fa il politico medio era felice di vedere un giornalista con un microfono in mano perché permetteva loro di esternare le loro opinioni su praticamente ogni … Continua a leggere

8 ottobre 2014

L’Art. 18? Much ado about nothing

Per motivi ignoti ai più, l’italiano medio è convinto che: _ l’Art. 18 vieti il licenziamento; _ licenziando si possa assumere di più. A quanto pare le aziende non assumono … Continua a leggere

30 settembre 2014

Ipse dixit: Renzi e il perché (nascosto) dell’Art. 18

In questi giorni mi sono chiesto per quale santissimo motivo si stia perdendo tempo dietro all’Art.18. Già depotenziato dalla Riforma Fornero, il suddetto articolo ormai vale poco o nulla specie … Continua a leggere

28 settembre 2014